Torna alle storie
Roche – A fianco del coraggio
Voti totali:
"La vita è fatta di casualità e il caso così volle a farci conoscere, dopo un lungo periodo di corteggiamento e di inizio di relazione di coppia dove il vento del futuro soffiava nelle nostre vite, ricco di aspettative e progetti di vita, bussò il destino con un tot top dolce , la mia dolce compagna accusava rallentamento e difficoltà nel movimento fino a giungere alla sua apoteosi con la diplopia. Un medico molto bravo e con assoluta empatia pronunciò il nome come ""Leucoencefalite Acuta"". Dopo la tempesta così impetuosa che si scatenò su di noi, pian piano, con forza e gioia di vita, abbiamo ricostruito e riformulata la nostra vita con mille difficoltà: le cure, le passioni, le condivisioni, si è aperto un nuovo mondo, lo affermo senza enfasi...la voglia, il desiderio di lottare e l'amore per la propria partner, l'ho sposata con tutte le sue virtù e la malattia. Sono trascorsi quasi 18 anni da quel giorno di Agosto, pensando alla mia compagna così fiera e forte che mi ha dato ancora più forza per lottare non contro la vita, non contro se stessi ,anzi il nostro rapporto , così forte, si è consolidato ancora di più senza fare grosse rinunce, senza scendere a grandi compromessi, sempre pronti ad ogni risveglio al mattino guardando un giorno nuovo pieno di novità. Conoscere nuove potenzialità in se stessi e un desiderio di capire, conoscere e crescere con positività. La storia è lunga,la strada percorsa è stata tortuosa ed affascinante, questa avventura mi ha trasmesso tantissime emozioni, sofferenze, timori e paure, ma non smetterò mai di credere che si possa perdere una sfida come in una regata, forse il vento ci sarà contrario, ma dispiegheremo le vele e raddrizzeremo il timone per spingere verso la vittoria, senza aver timore di non farcela o ad affrontare la sfida con fanatismo. La mia persistenza mi spinge ad affrontare con una forza lucidamente folle. Nella vita bisognerebbe essere rivoluzionari in un significato di evoluzione e coraggio e farsi spingere da quel venticello leggero e frizzante che io chiamo ""AMORE"". Credo che sia uno dei più forti antidoti contro ogni tipo di malattia o di sorte avversa. La nostra barchetta giungerà al porto dolcemente sospinto dalle onde e il nostro sorriso illuminato dal sole. Ringrazio mia moglie che mi ha fatto scoprire queste meraviglie e le ricambio con profonda adorazione, come il riflesso di luce su un ruscello che ti fa l'occhiolino."