Torna alle storie
Roche – A fianco del coraggio
Voti totali:
"Salve, sono un uomo fortunato, ho vicino a me la mia compagna che un anno e mezzo fa si è ammalata di sclerosi multipla. Sono felice , perché io ho 54 anni e lei 30 anni e pensavo che lei avrebbe dovuto sostenermi e curarmi, invece ho iniziato prima io...io spingo la sua carrozzella, io sono il suo bastone, io la curo tutti i giorni, io tutte le sere le massaggio i suoi piedini, io sopporto i suoi sbalzi di umore, io ci sono e ci sarò per sempre vicino a lei, sia in questa vita che nella prossima. Mi ha ridato la giovinezza, la voglia di vivere e di essere e sostenere un amore grande anche dopo un terremoto del genere. Le mie attenzioni sono come un pulcino che diventa grande senza accorgersi di essere diventato un'aquila, con la forza e la voglia di volare insieme alle sofferenze del mio amore, portandole con se e disperderle nelle correnti di vento che la spingono sempre più in alto . Grazie mio amore di esistere, perché mi hai ridato la forza di volare ancora."